Quantcast
Politica

Idv Genova, raccolta firme per proposta di legge su ben sequestrati alla mafia: “Parte dei fondi per la sicurezza del territorio”

giovani di valore, idv, carbonaro, gatto, larini

Genova. L’Italia dei Valori presenta oggi a Genova la sua proposta di legge sui beni sequestrati alla mafia, con una raccolta firme presso il gazebo, allestito stamani in Via Porta degli Archi, angolo Via XX Settembre. L’occasione sarà utile anche per presentare il nuovo organico di IdV a Genova e in Liguria, e le nuove linee politiche che il partito del segretario Ignazio Messina adotterà in Liguria per rompere con il recente passato.

La Proposta di Legge sul riutilizzo dei beni confiscati alla mafia intende istituire un elenco di priorità a cui destinare i fondi così acquisiti e da utilizzare, ad esempio, a favore di Comuni, associazioni, Enti per lo Sviluppo del Territorio, come proposto dal segretario Messina. Una raccolta firme che si unisce a quella per l’abolizione del gioco d’azzardo.

“La Liguria, Genova in particolar modo -ha dichiarato il segretario provinciale Pino Parisi – è a forte rischio idrogeologico. Le frane di questi ultimi tempi lo hanno confermato. Cominciamo a lavorare ora per mettere in sicurezza il nostro territorio. La nostra Proposta di Legge propone di utilizzare parte degli 80 miliardi di euro confiscati alla mafia, a favore di opere per i territori a rischio idrogeologico, senza contare il sostentamento da dare alle associazioni che operano nel sociale. Genova è, tra le città italiane, quella che, a mio avviso, ha più bisogno di questi fondi provenienti dai beni sottratti alla malavita organizzata, e il caso dei 115 alloggi sequestrati la settimana scorsa nei bassi lo dimostra”.

Più informazioni