Quantcast
Cronaca

Guasto gasdotto, emergenza finita: via libera a riscaldamento e acqua calda

tubo

Genova. L’emergenza gas è finita. Intorno all’1.30 si sono concluse le procedure di collaudo e verifica del nuovo tubo del metadonodotto di Serrà Riccò che giovedì sera ha subito una perdita e che ha costretto Reti gas ha chiudere la fornitura al Comune di Genova e ad altri 15 Comuni. Il Comune di Genova ha sospeso l’ordinanza sindacale che vietava di utilizzare riscaldamento e calderine all’1.40 di notte: da quel momento acqua calda e riscaldamento liberi per chi è dotato di impianto autonomo, un pochino di più ci potrebbe volere per chi ha un impianto centralizzato.

Ecco il comunicato di Reti Gas: “A seguito della comunicazione di SNAM Rete Gas, ricevuta in data 23 marzo 2014 alle ore 02.26 , nella quale è stato comunicato il termine delle operazioni di riparazione del guasto al metanodotto della rete di trasporto, Genova Reti Gas informa che è stato ripristinato il normale esercizio della rete di distribuzione in tutti i Comuni interessati dall’emergenza. Il personale di GRG ha immediatamente iniziato l’attività di riapertura dei contatori delle utenze interessate all’interruzione della fornitura, le attività si concluderanno nella tarda mattinata di domenica 23 marzo”.

Nel corso della notte sono state effettuate 103 mila telefonate per avvisare gli abitanti del ritorno alla normalità.

Più informazioni