Quantcast

Giornata Mondiale del Rene anche a Genova: appuntamento giovedì 13 marzo

ist san martino

Genova. Il giorno 13 Marzo si svolge in tutto il mondo la Giornata Mondiale del Rene (http://www.worldkidneyday.org/events/). In questa Giornata, sostenuta dalla International Society of Nephrology e in Italia dalla Società Italiana di Nefrologia, dalla Fondazione Italiana del Rene e dalla Croce Rossa Italiana, sono pianificate diverse iniziative per prevenire le malattie renali e darne informazioni. Spesso queste malattie si presentano senza segni o sintomi. Tuttavia chi si sente bene non pensa neanche lontanamente alla possibilità di ammalarsi e a recarsi dal medico per un controllo preventivo.

Quest’anno il focus della giornata è il danno renale che si osserva in corso di invecchiamento. Il rene diversamente da altri organi, invecchia rapidamente, con una perdita di circa 1-2% della sua funzione ogni anno dopo i quarant’anni. A loro volta altri fattori come fumo, obesità, diabete ed alcuni farmaci contribuiscono notevolmente all’invecchiamento ed alla perdita della funzione del rene.

Nel mondo si stima che il 10% della popolazione sia affetta da una malattia cronica del rene. Nell’età compresa tra 60 e 75 anni il 20% degli uomini ed il 15% delle donne hanno un danno renale cronico. Oltre la metà dei soggetti sopra i 75 anni ha una ridotta funzionalità renale. Il tema dell’invecchiamento del rene è particolarmente attuale nella nostra Regione, dove la popolazione è tra le più anziane in Europa.

Un’adeguata prevenzione delle malattie renali si realizza con il precoce riconoscimento dei primi segni: l’ipertensione e la proteinuria. Sono ambedue fattori che danneggiano gravemente i reni senza dare disturbi e passando per questo inosservati. Eppure oggi siamo in grado di correggere entrambi, prevenendo il danno renale irreversibile, purchè vengano riconosciuti per tempo. A Genova, la giornata si svolgerà, al Porto Antico, al Mandraccio dalle 9 alle 18 di giovedi 13 marzo e prevede la presenza di una postazione CRI all’interno del quale, in spazi che consentono l’assoluto rispetto della privacy, medici specialisti in Nefrologia e Infermieri operanti nei Reparti Genovesi, sarà disponibile GRATUITAMENTE ad effettuare il controllo della pressione arteriosa e l’esame per il controllo dell’eventuale presenza di proteine su un campione di urine raccolte al momento.

Ai soggetti esaminati sarà rilasciata una scheda riportante i risultati degli esami e coloro ai quali saranno riscontrate ipertensione arteriosa e/o proteinuria saranno invitati a presentarsi poi nell’ambulatorio dei centri di Nefrologia per un approfondimento diagnostico. Si renderà così possibile una diagnosi precoce della patologia ed un eventuale adeguato ed efficace trattamento.

Promuovono l’iniziativa a Genova: Nefrologia IRCSS AOU San Martino-IST, Università di Genova, Nefrologia ASL3, Fondazione Malattie Renali del Bambino, ANED.

Più informazioni