Quantcast
Cronaca

Genova, tre clienti della baby squillo nel mirino degli investigatori

computer, pc, social network

Genova. Proseguono le indagini sul caso della baby squillo genovese e ci sarebbero tre clienti nel mirino degli investigatori. Il fascicolo è ancora a carico di ignoti, ma nelle prossime settimane potrebbe arrivare una svolta nell’inchiesta. I tre avrebbero avuto contatti con la minorenne e consumato rapporti sessuali. Ma non è escluso che il numero dei clienti possa essere anche più sostanzioso.

La ragazza aveva confidato a un’amica di prostituirsi con uomini di 30, 40 anni in cambio di regali o di soldi, dai 200 ai 500 euro. L’amica avrebbe raccontato tutto alle insegnanti che a loro volta hanno avvisato i servizi sociali. A loro la minore avrebbe detto di prostituirsi perché la madre versa in difficoltà economiche e non le avrebbe dato i soldi.

Più informazioni