Quantcast
Cronaca

Genova, tentano di truffarla in tutti i modi: 82enne mette in fuga i malviventi

volante

Genova. Hanno cercato in tutti i modi di truffarla, ma l’arzilla vecchietta non ci è cascata. E’ successo ieri mattina in Corso Paganini, quando, fuori dal portone, l’82enne piacentina è stata avvicinata da una donna di bell’aspetto, forse italiana, sui 35 anni, che le ha chiesto un foglio di carta perché a suo dire doveva lasciare un messaggio ad una sua vicina di casa.

Gentilmente l’anziana le ha consegnato un foglio che aveva un’intestazione del Don Orione e la malfattrice ha colto la palla al balzo per chiederle se facesse delle donazioni all’Istituto e dove tenesse i soldi. L’anziana le ha risposto sbrigativamente che in casa tiene solo i soldi per le emergenze e se n’è tornata nel suo appartamento. Poco dopo suona alla sua porta un uomo vestito da operaio che le dice di dover fare la lettura dell’acqua. Seppure con riluttanza, viste le insistenze dell’uomo, la donna lo fa entrare e questi dopo la “finta lettura” le dice che dovrà effettuare dei lavori perché l’acqua è contaminata dal piombo.

La nonnina perde la pazienza e lo spinge fuori di casa minacciando di chiamare l’amministratore. Aperta l’uscio si trova davanti la donna “di prima” che le racconta di avere a disposizione 8000 euro da donare al Don Orione chiedendole dove li avrebbe custoditi se li avesse avuti lei. L’anziana prende la prima scatola vuota che trova in ingresso e finalmente riesce a togliersi di torno i due che si allontanano senza bottino.