Quantcast
Cronaca

Genova Smart City: protocollo di intesa per studio di fattibilitá su efficientamento energetico scuole

protocollo doria scuole

Genova. Questa mattina, il Comune e ReQuality LAB – azienda genovese specializzata nel settore delle energie rinnovabili e dell’efficienza energetica –  hanno firmato un protocollo d’intesa, nell’ambito del processo Genova Smart City, per realizzare analisi energetiche su quattro complessi scolastici, allo scopo di indirizzare gli interventi di ristrutturazione edile per aumentarne l’efficienza energetica, diminuirne i costi di gestione e contribuire alla salubrità e vivibilità degli edifici per gli alunni e il corpo docente.

Gli studi, realizzati in collaborazione con il settore tecnico del Comune, riguarderanno le seguenti strutture scolastiche: scuole “Andersen”, “Mimosa”, “Cantaegua”, “Lucarno”, via Mogadiscio 49- 49b- 67c- 35i, scuola elementare “Montanella”, scuola materna “Branega”, in via Branega 10d, scuola elementare “Cantore”, scuola materna comunale “Firpo”, scuola materna statale “Bacigalupo”, liceo “Mazzini”, via Paolo Reti 23, scuole “Ca di Ventura”, “Santullo”, via San Felice 19.
 
Il Comune di Genova in questi anni ha creato le condizioni per favorire la partecipazione delle aziende cittadine al processo Genova Smart City, anche attraverso la stipula di protocolli d’intesa. In questo caso Requality Lab –  azienda socia dell’Associazione Genova Smart City –   ha messo a disposizione le proprie competenze per garantire un’analisi approfondita dei consumi, mirata all’efficientamento energetico degli edifici scolastici.

La metodologia di analisi energetica utilizzata permetterà l’individuazione di soluzioni tecnologiche – sia per quanto riguarda l’involucro edilizio sia per gli impianti – volte al miglioramento del livello qualitativo generale dell’ambiente costruito, proprio in relazione agli aspetti di efficienza energetica.

Inoltre gli “Edifici Intelligenti” sono uno degli assi principali delle attività di Genova Smart City, perché contribuiscono al raggiungimento di elevati standard di isolamento e portano all’integrazione di impianti da fonte rinnovabile e di co e trigenerazione per la produzione di energia, sia negli edifici nuovi che nelle ristrutturazioni.
Il sindaco Marco Doria ha così commentato: “con questo accordo si effettua un passo avanti nella costruzione di una città più intelligente. Sono particolarmente soddisfatto perchè questa azione, finalizzata all’efficientamento energetico degli edifici scolastici, potrà nel tempo contribuire a migliorare la qualità della vita dei nostri alunni”.
L’amministratore unico di Requality Lab, Mario Battistrada: “oltre il 40% dell’energia in Europa è consumata dagli edifici e, solo intervenendo su questi, è possibile ridurre significativamente gli sprechi, abbattere le emissioni di CO2 e realizzare la Smart City. Oggi l’efficienza si realizza facilmente grazie alle tecnologie disponibili e ai vantaggi fiscali che la rendono conveniente. Con questa azione il Comune di Genova dimostra di essere, ancora una volta, all’avanguardia tra le pubbliche amministrazioni italiane sui temi della città intelligente e rinnovabile”.

Più informazioni