Quantcast
Cronaca

Genova, polo petrolchimico al posto della centrale Enel. Bruno: “Ritorno a 20 anni fa”

ENEL centrale carbone

Genova. Un polo petrolchimico nella zona della Lanterna, al posto della centrale elettrica che verrà dismessa nel 2017. Quella che per il momento, stando alle prime indiscrezioni, sarebbe una proposta avanzata a Comune e Autorità Portuale, prevede così la sostituzione di Carmagnani e Superba a Multedo, con un ampliamento delle attività sotto la Lanterna.

“Si ripropone lo scenario di venti anni fa – commenta il capogruppo FdS a Tursi, Antonio Bruno – quando si proponeva di spostare a Calata Olii Minerali, ampliandoli, gli impianti situati nel centro di Multedo”.

Le reazioni, secondo Bruno sono già scritte: assenso del quartiere di Multedo, per il quale qualunque proposta è migliorativa rispetto alla situazione attuale, e netta contrarietà degli abitanti di Sampierdarena, Lagaccio, Oregina e del centro di Genova. “Forti anche delle valutazioni di Impatto Ambientali di 20 anni fa che dimostravano come nei giorni di scirocco si crea un pericolosissimo ristagno amplificato dall’anfiteatro dei monti dietro la Lanterna – sottolinea il consigliere – ora come allora, insorgeranno contro questa proposta”.

“L’alternativa allo status quo insostenibile per chi vive a Multedo – conclude Bruno – è quella di prendere atto della pericolosità e dell’insalubrità di Carmagnani e Superba e prevedere la loro dismissione accompagnata da un processo di riconversione produttiva pulita”.

leggi anche
ENEL centrale carbone
Entro 3 mesi
Centrale Enel sotto la Lanterna, ok alla VIIAS. M5S: “Vittoria per cittadini e ambiente”