Quantcast

Genova, il nuovo logo è realtà: la Superba punta al rilancio

Genova. Il nuovo logo della città di Genova oggi è diventato realtà ed è stato creato da due savonesi, Anna Giudice e Valeria Morando. “Noi abbiamo vissuto a Genova parecchi anni, pur non essendo di questa città – spiega Valeria Morando – l’impressione che abbiamo avuto è che Genova non mostri mai quello che è effettivamente, cioè che sia sempre di più”.

Ecco quindi lo spirito con cui è nato il logo. “Questo ci ha permesso di tagliare la parola per non rachiudere Genova in una sola possibilità – prosegue Morando – quindi non abbiamo voluto usare un’icona, ma far capire che la città comprende un’infinità di cose, dal ponente al Levante, alla valli”.

La scelta dell’inglese è stata fatta per coinvolgere maggiormente i turisti, mentre il colore rosso è quello della Croce di San Giorgio. “Un invito ad andare oltre, perché Genova è una città complicata, che ha bellezze pazzesche, debolezze e contrasti. Tutto un insieme che ne costituisce la forza. ‘More than this…’, quindi”, conclude una delle creatrici.

Il progetto delle due savonesi è stato scelto tra 375 arrivati, che sono stati valutati da una commissione, composta da tre esperti di grafica, un rappresentante dell’amministrazione comunale genovese, uno della rete Eurocity e uno del progetto.

“Il logo darà valore aggiunto alla città e potrà essere utilizzato da tutti i contenitori di cultura e di turismo, ma non solo. Anche le imprese, infatti, potranno farne uso – spiega l’assessore Carla Sibilla – Il logo farà quindi da ambasciatore all’estero e racconterà Genova, che offre sempre qualcosa in più, che fa rimanere a bocca aperta”.