Quantcast
Economia

Genova e le sue imprese non possono più aspettare”. Ingegneria agli Erzelli: Castellano “chiama” l’Università

carlo castellano - nanotecnologie - dixet

Genova. Ingegneria agli Erzelli: la decisione deve arrivare entro questo mese. A chiederlo il presidente del Dixet Carlo Castellano a margine della presentazione dell’ indagine sulle imprese hi-tech a Genova. “Entro marzo l’Università di Genova dia una risposta definitiva sul trasferimento di Ingegneria nel parco tecnologico degli Erzelli”.

“In questo momento non si pensa di poter firmare con l’Università il contratto di vendita del terreno entro marzo – ribadisce -. Però il sistema delle imprese chiede che entro marzo l’ateneo dica definitivamente che va agli Erzelli e che compra il terreno”.

“Ci vorrà un po’ di tempo a formalizzare l’operazione ma è una cosa che l’Università può e deve dire entro marzo – esorta Castellano -. Deve dirlo alle imprese, che non possono aspettare anni e anni senza certezze, alla città e all’ateneo stesso. Ingegneria non può non sapere il proprio futuro”. “C’è una convenienza economica enorme da parte dell’Università, – sottolinea Castellano – sono stati stanziati dal pubblico 100 milioni di euro, 25 dalla Regione Liguria, che se l’ateneo non va agli Erzelli vengono cancellati”.

Il rettore Giacomo Deferrari “rimane in carica fino al 31 ottobre – aggiunge – il consiglio d’amministrazione rimane lo stesso ancora per due anni, quindi il rettore e il CdA hanno tutto il tempo per assumersi delle decisioni, il sistema delle imprese e la città non hanno più tempo d’aspettare”.