Quantcast
Cronaca

Furti a Genova e Rapallo, i ladri prendono di mira le chiese: rubate offerte e ostie consacrate

furto offerte chiesa

Genova. Non solo appartamenti e negozi. Ora i ladri prendono di mira anche le chiese, come è successo nell’arco di poche ore a Genova e nel Levante. Il primo furto è stato segnalato ai carabinieri ieri mattina da un frate Barnabita della Parrocchia “Gesù Adolescente” di via Padre Semeria.

Il frate ha raccontato ai militari che i ladri, penetrati nella chiesa, avevano rubato una pisside preziosa contenente le ostie consacrate ed un computer portatile.

Secondo colpo, invece, a Rapallo nella tarda serata di ieri e questa volta i carabinieri hanno arrestato anche il colpevole, un 39enne residente a Recco, disoccupato. L’uomo, infatti, è stato sorpreso a sottrarre denaro dalla cassetta delle offerte nella Chiesa Sant’Anna.

Dopo una serie di episodi simili, i militari hanno effettuato un attento monitoraggio riuscendo ad individuare il colpevole.

Già noto alle Forze dell’Ordine e con precedenti specifici, il 39enne è stato sorpreso all’interno della chiesa antica di S. Anna mentre era intento a rubare il denaro dalle cassetta delle offerte con l’aiuto di un metro avvolgibile opportunamente modificato per consentirgli di prelevare le monete.
L’uomo è stato anche denunciato per non aver rispettato il divieto di ritorno nel Comune di Rapallo per tre anni. Le offerte sono state restituite alla Chiesa. Il processo per direttissima stamattina ne ha convalidato l’arresto.

I ladri, però, non si sono neppure dimenticati di razziare un’officina della Valpolcevera, da cui sono stati rubati due personal computer e un apparecchio per la diagnosi dei veicoli industriali.