Quantcast
Economia

Crisi, cardinale Bagnasco: “Il mondo giovanile è allo stremo”

angelo bagnasco

Genova. ”Il mondo giovanile è allo stremo” e l’auspicio è di riuscire “insieme a resistere ancora, a non perdere la fiducia”, ”con fiducia in Dio”. Lo ha affermato il cardinale Angelo Bagnasco, arcivescovo di Genova e presidente della Cei, a margine della Messa delle Ceneri. Il problema del mondo giovanile “diventa sempre più allarmante”, ha sottolineato il porporato, auspicando che “tutti i responsabili, sia nell’ambito della politica, ma non solo, a tutti i livelli locali e nazionali, possano rendersi sempre più conto di questa situazione drammatica”

”Si allungano, nelle parrocchie, in Curia, file di giovani e io stesso ricevo giovani e non solo giovani che non hanno futuro, che non vedono futuro perché non trovano nessuna occupazione. Eppure sono disponibili, cercano e si danno da fare, con tantissima buona volontà. E vivono grazie ai genitori, ma le risorse di nessuno sono infinite”, ha osservato il presidente della Cei, il cui auspicio è ”di continuare a resistere, insieme e con fiducia in Dio”.