Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Calcio, Serie D: Lavagnese batte RapalloBogliasco, piange il Sestri Levante

Lavagna. Quattro vittorie esterne, tre casalinghe, due pareggi. Ha avuto poco peso il fattore campo nella 29ª giornata, la sestultima, del girone A.

Suo malgrado, ne ha fatto le spese il Sestri Levante, che ha incassato un pesante ko interno. Il Sivori è stato espugnato da una diretta rivale dei rossoblù, l’Albese. Con 2 soli punti raccolti negli ultimi 4 incontri, i sestresi si trovano quartultimi, a -4 dalla Folgore Caratese che li precede.

La strada per la salvezza si fa ora molto più dura. I corsari allenati da Fabio Fossati sono stati stesi a domicilio per 3 a 0 dalla formazione guidata da Giancarlo Rosso, reduce da un altrettanto netto successo sul campo del RapalloBogliasco.

Alcune squadre, inevitabilmente, iniziano a perdere stimoli, non avendo impellenze di classifica. Tra queste c’è il Chiavari Caperana che, ormai insediatosi in una tranquilla posizione medio-alta, ha perso quattro delle ultime cinque partite.

Ospiti di un Derthona che, al contrario, ha necessità di fare punti per uscire dalla zona playout, i ragazzi allenati da Massimo Gardano hanno ceduto per 2 a 1. Locali avanti con Mazzocca al 16°, cui ha risposto Peso al 31° della ripresa. Quattro minuti più tardi Chirico ha realizzato il gol della vittoria del Derthona.

Il Chiavari Caperana ha giocato con Stancampiano, Genovali, Peso, Bettati, Mautone, Silvestri, Bonaventura, Dolce (s.t. 14° Moussavi), Baudinelli, Bencini (s.t. 16° Provenzano), Vuthaj; a disposizione Pane, Spadoni, Marino, Righetti, Chiarabini, Daidone.

I playoff, in Serie D, sono una coda di stagione spesso poco gradita, dato che per regolamento non garantiscono la promozione ma solamente alcune partite nelle calde di giornate di primavera inoltrata. La Lavagnese, però, ci ha preso gusto e, conquistando 32 punti nelle ultime 12 gare, ha rafforzato la propria quinta posizione. Quindi salgono le sue possibilità di disputarli.

I bianconeri condotti da Andrea Dagnino hanno avuto la meglio su un RapalloBogliasco che, avendo compreso di non poter più raggiungere la Giana Erminio, ha rallentato il passo. Al Riboli è finita 2 a 1. Per i padroni di casa reti di Amirante e Nura; Avellino si è reso protagonista di un autogol.