Quantcast
Cronaca

Bimbo morto a Roma: i suoi organi salveranno un piccolo paziente anche a Genova

bambini abbracciati

Genova. C’è anche Genova, assieme a Bari e a Roma, tra le città ai cui pazienti sono stati donati gli organi del piccolo Francesco, il bimbo di 3 anni morto ieri all’ospedale Gemelli dopo essere rimasto soffocato da un hot dog.

Lo conferma in una nota lo stesso policlinico romano, specificando che uno dei trapianti è stato effettuato al Bambino Gesù di Roma, in favore di un bambino affetto da una grave patologia epatica.

La Rete Nazionale Trapianti, coordinata da Alessandro Nanni Costa, e per il Lazio da Domenico Adorno, alla quale il Policlinico Gemelli è collegato, ha consentito lo svolgimento delle complesse attività che caratterizzano la donazione e il trapianto degli organi, rendendo possibili i tre interventi salvavita.