Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Beni confiscati alla mafia, raccolta firme Idv per chiederne la vendita: in Liguria appuntamento il 15 e 16 marzo

Liguria. Anche in Liguria l’Italia dei Valori raccoglierà le firme per chiedere la vendita dei beni confiscati alla mafia, nell’ambito di una Proposta di Legge d’iniziativa popolare.

“L’iniziativa -ha precisato il Responsabile Regionale dell’Organizzazione per IdV Paolo Carbonaro – interessa anche la Liguria. La nostra è una Proposta di Legge d’iniziativa popolare per istituire un albo dei beni confiscati alla mafia e per poterli vendere se, entro i tre mesi dalla confisca, nessuno fra Regioni, Comuni o Associazioni vari, ne faccia richiesta di utilizzo -ha proseguito Carbonaro-. Vendere i beni sottratti -ha aggiunto- significa reinvestire, in seguito, le risorse ottenute nel lavoro, nella riduzione del cuneo fiscale, nel rilancio delle piccole e medie imprese, alleggerendo così un carico fiscale che grava sui cittadini. Potremmo ,infatti, conseguentemente abbassare le tasse e stimolare ed incentivare così l’economia sana. In questo modo -ha concluso carbonaro- vogliamo dare il nostro contributo puntando alla possibilità di utilizzare un patrimonio di 80 miliardi di euro che giace inutilizzato e che rappresenta, invece, un importante strumento per risanare le casse dello Stato”.

Il 15 ed il 16 Marzo gazebo IdV per la raccolta firme saranno presenti nelle piazze delle città liguri (tutti i dettagli sul sito www.italiadeivalori.it).