Quantcast
Cronaca

Spese pazze in Regione, l’inchiesta si allarga: ex consigliere di Sel indagato per truffa

palazzo regione

Liguria. Si allarga anche alla passata legislatura l’inchiesta della procura di Genova sulle presunte spese pazze dei consiglieri regionali della Liguria. A finire sotto inchiesta, per i reati di truffa aggravata ai danni della Regione e falso, è Lorenzo Castè, ex consigliere eletto nel 2005 tra le fila di Rifondazione comunista e poi passato a Sel, dopo avere transitato nel gruppo misto.

All’ex consigliere viene contestato di avere presentato ricevute di ristorazione che non dovevano essere rimborsate come spese di rappresentanza o addirittura mai effettuate, ma presentate comunque come pezze giustificative.

L’inchiesta nasce dalla trasmissione degli atti da parte della Corte dei conti ligure che sta indagando appunto sulle
spese della passata legislatura. Negli scorsi mesi, infatti, i magistrati contabili avevano spedito a 97 consiglieri delle lettere di chiarimenti sulle spese effettuate nel corso della passata legislatura.

Nel corso dei controlli, i magistrati contabili insieme alla guardia di finanza avevano riscontrato delle irregolarità
commesse da Castè e avevano trasmesso gli atti al pm Massimo Terrile.

Più informazioni