Quantcast
Cronaca

Boss dei furti di tir era latitante da otto anni: arrestato in Spagna ed estradato

auto carabinieri

Genova. Era latitante da otto anni. Da quando nel 2005 grazie ad un permesso premio concesso dal magistrato del tribunale di Sorveglianza di Reggio Emilia era fuggito non rientrando più nella sua abitazione di Parma.

Dzuliano Hrustunovic, bosniaco, è stato rintracciato dai carabinieri del nucleo investigativo di Genova che nell’ottobre scorso lo hanno bloccato a Barcellona in collaborazione con le autorità spagnole ed e’ stato estradato giovedì scorso. E’ recluso nel carcere di Rebibbia a Roma.

Hrustunovic, per anni domiciliato a Genova nel campo nomadi di via dei Pescatori alla Foce, 44 anni, era il boss di un’organizzazione internazionale che faceva sparire nel nulla da porti e dogane autoarticolati carichi di merce e riusciva a ricettare i prodotti.

La gang fu sgominata dai carabinieri di Genova con l’operazione Fast Cargo tra il 2004 e il 2007: 46 le persone arrestate, oltre 150 gli indagati, recuperate diverse tonnellate di merce. Hrustunovic, che usava decine e decine di alias, aveva a suo carico un ordine di custodia cautelare del tribunale di Cuneo per associazione a delinquere finalizzata al furto e alla ricettazione. L’uomo era stato condannato in contumacia dal tribunale di Cuneo a sette anni e sei mesi di reclusione per questo reati. L’indagine piemontese era stata condotta dal procuratore capo di Cuneo Francesca Nanni che aveva coordinato
anche l’inchiesta genovese. Nella penisola iberica Hrustunovic si era rifatto una vita e aveva organizzato una nuova gang dedita al furto degli articolati.

Più informazioni