Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Primarie Pd ligure, Gaggero pubblica i costi della campagna elettorale: “Speso meno di 600 euro, vogliamo un Pd diverso”

Genova. “Il nostro obiettivo è stato, fin dal primo momento, quello di parlare con le persone, con le associazioni, coinvolgendo il territorio. Niente mega-eventi, niente tartine al salmone, niente incontri e convegni costosissimi: per la mia campagna elettorale è stato speso un totale di 364,48 euro rendicontati al momento. La cifra finale sarà sotto i 600 euro. Sfido chiunque altro a condurre, con la stessa sobrietà, una corsa al congresso regionale per qualunque partito”.

Stefano Gaggero, candidato alle primarie liguri del Pd per la scelta del nuovo segretario, ad un giorno dal voto rende pubblici i costi della campagna elettorale per questa nuova tornata di primarie.
“Siamo sotto la soglia dei 600 euro. Abbiamo investito sulla partecipazione; niente grosse sponsorizzazioni, nessun manifesto a tappezzare tutta la Liguria, solo volantinaggio, porta a porta e tanti incontri con le persone. Siamo arrivati dove i cartelloni pubblicitari non possono arrivare: alla fiducia delle persone, parlando con tutti quelli che siamo riusciti a raggiungere, spiegando le nostre proposte”.

“Questo è frutto di una scelta che ha privilegiato la sobrietà – conclude Gaggero – riteniamo di esserci posti con serietà e trasparenza davanti agli elettori. Vogliamo rappresentare un Pd che faccia le cose in modo differente, un Pd trasparente che dia il buon esempio e lavori per ritornare ad ascoltare i suoi elettori, sia quando si tratta di dire no alle larghe intese, sia quando si afferma la necessità di una politica di sinistra. In questi tempi di crisi, crediamo in un partito austero non perché taglia i servizi ai cittadini ma perché mette in pratica la politica in modo sobrio”.