Quantcast

Pegli, dall’ex Martinez alla casa della salute: si riparte, nuova piastra ambulatoriale a settembre 2015

casa salute pegli ex martinez

Genova. “E’ un’opera molto attesa in cui investiamo 6 milioni di euro. Ci sono stati momenti difficili quando fummo costretti a dirottare i fondi sull’ospedale San Martino promettendo che li avremmo rimessi, e così è stato. Il cantiere ha aperto nei giorni scorsi e in un anno e mezzo la struttura potrà essere completata. Tengo a ricordare che quest’opera è una delle poche a non aver subito ricorsi al Tar, abbiamo aspettato a consegnare i lavori proprio perché scadesse il termine di un’eventuale presentazione”.

Lo ha detto oggi il presidente della Regione Liguria Claudio Burlando presentando in conferenza stampa l’intervento di realizzazione della Casa della salute di Pegli, insieme con il vicepresidente e assessore alla Salute Claudio Montaldo, alla presenza del consigliere regionale Valter Ferrando, del direttore generale dell’Asl 3 Genovese Corrado Bedogni e del presidente del Municipio 7 Ponente Mauro Avvenente.

La nuova casa della salute di Pegli, commissionata da Asl 3 Genovese, costerà 6 milioni 87 mila 942 euro provenienti da fondi PAR-FAS (5 milioni e 320 mila 722 euro) e da fondi di bilancio Asl3 Genovese (767 mila 219 euro). I lavori sono iniziati lo scorso 10 febbraio e si concluderanno nel settembre 2015. Le funzioni ambulatoriali per i cittadini pegliesi attualmente si svolgono in un edificio vicino all’ex ospedale Martinez, ormai poco funzionale. L’intervento realizzerà una nuova piastra ambulatoriale idonea a ospitare tutte le funzioni necessarie, in un nuovo edificio nell’area antistante l’ex ospedale, arricchendo l’offerta diretta all’intero territorio pegliese.

La nuova casa della salute si svilupperà su tre livelli e avrà una superficie complessiva di 1.535 metri quadrati, di cui circa 410 dedicati a un’area servizi per il personale. La nuova struttura ospiterà il Centro Prelievi, il CUP e l’anagrafe sanitaria. Avrà inoltre molteplici funzioni ambulatoriali: odontoiatria, oculistica, ortottica, diabetologia, dermatologia e ortopedia. Al primo piano troveranno spazio il consultorio materno infantile, con la palestra di preparazione al parto, gli ambulatori di logopedia, psicologo, assistente sociale, neuropsichiatria infantile e i relativi spazi di servizio.

Sulla copertura dell’edificio sarà realizzato un giardino pubblico con aree verdi – sia prati che macchie di arbusti autoctoni – e aree di sosta ai margini della copertura, vere e proprie terrazze sul mare antistante l’edificio. La progettazione ha prestato particolare attenzione agli aspetti energetici, andando oltre il rispetto della legislazione e impiegando materiali biocompatibili. L’edificio sarà realizzato utilizzando una struttura leggera in acciaio: ciò consentirà, prima struttura poliambulatoriale in Liguria, di raggiungere le caratteristiche sismiche necessarie a qualificare la nuova Casa della Salute come “Edificio di Tipo Strategico”.

Più informazioni