Quantcast
Sport

Pallanuoto, A1 maschile: colpaccio del Bogliasco al Foro Italicorisultati

Sport

Sori. Dopo il successo di ieri del Posillipo a Biella contro sull’Albaro Nervi, questa sera si è completata la sesta giornata di ritorno del campionato di Serie A1.

Il Brescia ha travolto alla Scandone la Canottieri Napoli. Gli ha risposto a fatica la Pro Recco battendo a Sori la Florentia, non senza faticare: nel terzo tempo il punteggio era sul 4 pari, poi i padroni di casa hanno dilagato. I campioni d’Italia conservano così i 2 punti di vantaggio sui bresciani.

Tra le sfide più attese chiude lo scontro diretto per il quinto posto, con la prova di forza del Savona che si impone d’autorità a Napoli sull’Acquachiara, sorpassandola in classifica. Interessanti anche gli incroci che riguardano la parte bassa della classifica, con la Promogest che si scuote e batte il Como, mantenendo vive le speranze salvezza. Colpaccio del Bogliasco che vince in trasferta sulla Lazio, raggiungendola a quota 18 punti all’ottavo posto, l’ultimo utile per accedere ai playoff.

Il campionato si ferma per lasciare spazio alle coppe e alle qualificazioni europee; tornerà sabato 8 marzo con la diciottesima giornata.

Daniele Bettini, allenatore del Bogliasco, commenta: “Abbiamo affrontato la partita come se fosse una finale. Siamo partiti subito forte, ho visto un buon ritmo, una buona pallanuoto: i ragazzi mi sono piaciuti. Mi è piaciuto l’atteggiamento, la tensione e la determinazione. L’abbiamo preparata molto bene. Noi abbiamo bisogno di punti, siamo in una classifica che non ci appartiene. Durante questa stagione abbiamo seminato tanto e raccolto poco, dobbiamo continuare a crederci. Voglio dedicare questa vittoria a Gimmi Guidaldi, che è stato operato ieri. E come sempre grazie ai nostri tifosi che nei momenti del bisogno ci sono sempre”.

Il tabellino:
S.S. Lazio Nuoto – Rari Nantes Bogliasco 5-12
(Parziali: 2-4, 2-2, 0-2, 1-4)
S.S. Lazio Nuoto: Bisegna, Matovic, Colosimo 1, Africano, Gianni, Di Rocco 1, Cannella 1, Vittorioso 1, Leporale 1, Calcaterra, Maddaluno, Mele, Correggia. All.: Formiconi.
Rari Nantes Bogliasco: Dinu, Marziali, A. Di Somma 1, Vergano 2, E. Di Somma 3, Bianchi, Camilleri 3, Boero, Barillari, Lanzoni 1, Gavazzi 1, Bruni 1, Vespa. All.: Bettini.
Arbitri: Colombo e Gomez.
Note. Superiorità numeriche: 5 su 11 per la Lazio, 4 su 7 più 1 rigore segnato per il Bogliasco. Uscito per tre falli Boero nel quarto tempo.

Niccolò Gitto, atleta della Pro Recco, dichiara: “Sono particolarmente contento per la nascita di mio figlio, avvenuta questa notte, che aspettavo con trepidazione; poi è arrivato il mio gol, è arrivata la vittoria. Era una partita difficile, perché arriviamo da un periodo di preparazione dura per affrontare lo Jug sabato. Sarà la partita più importante della stagione e per noi è possibile solo un risultato”.

“Sapevamo che erano una bella squadra e che nuotano molto – afferma Niccolò Figari -, mettendo in difficoltà ogni avversario. Con noi lo hanno dimostrato per tre tempi, poi noi fra la fine del terzo ed il quarto tempo siamo venuti fuori ed abbiamo vinto come sappiamo, nonostante fossimo un po’ appesantiti da due settimane di preparazione molto dura. Sabato sarà diverso e durissima, ma abbiamo ancora qualche giorno per perfezionarci”.

Maurizio Felugo la vede così: “Abbiamo sbagliato molto in attacco, ma lo sapevamo, dopo i carichi di lavoro effettuati in questi tempi. La Florentia è una squadra molto preparata e ci ha dato fastidio, ci sta. Per sabato si preannuncia un vero spettacolo; squadre come lo Jug non so quante volte arriveranno ancora qui; è un’occasione per il pubblico, visto che l’orario è anche ottimale per impegnare il sabato sera: una partita imperdibile”.

Il tabellino:
Pro Recco – Rari Nantes Florentia 12-6
(Parziali: 1-1, 3-1, 5-3, 3-1)
Pro Recco: Tempesti, Squeri, Jokovic, Figlioli 2, Giorgetti 1, Felugo 1, Giacoppo 1, Aicardi 4, Figari 1, Fiorentini, Ivovic 1, N. Gitto 1, Viola. All. Porzio.
Rari Nantes Florentia: Mugelli, Sindone 1, Panerai, Coppoli, Martini, Eskert 1, Brancatello 1, Dani, M. Gitto 1, Gobbi, Bini 2, Di Fulvio, Pezzulla. All. Vannini.
Arbitri: Calabrò e Centineo.
Note. Superiorità numeriche: 5 su 8 più 1 rigore segnato per la Pro Recco, 2 su 2 per la Florentia. Espulsioni definitive: 6’50” t.q. Matteo Gitto, 3’31” q.t. Coppoli, entrambi per limite di falli.

Per l’Albaro Nervi (nella foto) inedita trasferta a Biella, giocata davanti al pubblico delle grandi occasioni. “E’ stata una bellissima esperienza – dicono i dirigenti nerviesi -. Una partita solo all’inizio giocata alla pari. Un grande pubblico ha applaudito sportivamente tutti i gol. Davvero un bello spettacolo, organizzato da Atheneum e il suo staff. Ringraziamo, senza elenchi, ma di cuore, tutti quelli che hanno permesso questo, a cominciare dagli avversari. E’ stata una bella promozione per la pallanuoto. Dovrebbe essere un invito per tutti a riflettere su come cercare di rendere il nostro un ‘evento partita’, una situazione interessante il pubblico. Ora ci sarà una grande pausa e speriamo che i ragazzi ricarichino le pile”.

Il tabellino:
Albaro Nervi – Posillipo 5-15
(Parziali: 1-3, 1-3, 0-5, 3-4)
Albaro Nervi: Vio, Generini 1, Giordano, Colombo, Priolo, Benedetti, Nunome 2, Mariani, Shota 1, Bonomo, Acosta Merino, Pesenti 1, Ferretti. All. Ivaldi.
Posillipo: Cappuccio, Dolce 1, Rossi 1, Foglio 2, Mattiello, Radovic 3, Renzuto Iodice 2, Russo 2, Klikovac 1, Bertoli 1, Mandolini 1, Saccoia 1, Negri. All. Cufino.
Arbitri: L. Bianco e Fusco.
Note. Superiorità numeriche: 0 su 15 per l’Albaro Nervi, 5 su 5 più 1 rigore segnato per il Posillipo. Uscito per limite di falli Foglio nel terzo tempo.