Quantcast

Ospedale Gaslini, la crisi è anche per i più piccoli: aumentano gli ingressi al pronto soccorso

pronto soccorso gaslini

Genova. C’è la crisi degli adulti, ma anche la crisi dei bambini. O forse è quella degli adulti che coinvolge anche i più piccoli. Poco importa, perché la realtà la spiegano i numeri meglio di qualunque altra frase. Nell’ultimo anno, il 2013, gli accessi all’ospedale Gaslini di Genova sono aumentati fino ad arrivare ad oltre 100 al giorno. In tutto fa 40.000 in dodici mesi, a causa anche di un aumento delle problematiche anche di tipo sociale dei piccoli degenti.

E’ quanto è emerso dagli interventi durante la presentazione di 3 nuovi posti letto, che portano a 8 la disponibilità totale dell’Osservazione Breve Intensiva. Alla cerimonia di inaugurazione ha preso parte il governatore della Liguria, Claudio Burlando.

“La fragilità sociale è in aumento – ha spiegato Silvio Del Buono, direttore sanitario – e a volte ci troviamo a dover affrontare casi che vanno dalla grande complessità assistenziale a quella sociale che, in ambiente pediatrico, significa famiglie che hanno un ridotto stile di vita che mette a rischio i bambini”. “La crisi ha portato a un numero molto maggiore di pazienti stranieri – ha sottolineato Emanuela Picotti, dirigente pronto soccorso Ospedale Obi – e la percezione che abbiamo è quella di un aumento del disagio sociale. Le necessità professionali e la paura di perdere ore di lavoro hanno fatto sì che le famiglie vengano in pronto soccorso per una questione di orari e quindi per adattare alle proprie necessità lavorative le visite dei bambini”.