Quantcast

Lunedì il Napoli, poi la Juventus. Gasperini “chiama” il suo Genoa: “Dobbiamo dimostrare di essere cresciuti”

giampiero gasperini genoa

Genova. Pochi giorni in cui il Genoa sfida il “ghota del calcio”. Si inizia lunedì contro il Napoli, dopo sarà la volta della Juventus. “Adesso è l’ora di dimostrare di essere cresciuti. Abbiamo fatto punti a Firenze, contro una grande, ma siamo attesi dal gotha del calcio, visto che, oltre al Napoli, tra poco affronteremo anche la Juventus. Rispetto all’andata abbiamo delle armi in più, ma alla fine parla sempre e solo il campo”.

Giampiero Gasperini chiama insomma i suoi ragazzi alla prova di maturità, perché bisogna dimostrare qualcosa. “Non sappiamo se l’impegno di Coppa possa aver dato fastidio o se siano concentrati solo sul campionato. Di certo – ha spiegato Gasperini – dobbiamo pensare che di fronte avremo il miglior Napoli possibile e ci prepareremo per questo tipo di gara”.

“Dovremo essere bravi in entrambe le fasi e soprattutto attenti a non subire il loro pressing perché in certi momenti sono una squadra che ti schiaccia impedendoti di giocare. Sappiamo comunque che è un campo difficile – ha proseguito – e che non partiamo di certo con i favori del pronostico, ma in trasferta abbiamo fatto dei punti importanti in molti campi ostici, tenteremo di provare a fare risultato anche a Napoli. Il nostro andamento in trasferta poi non è così negativo”.