Quantcast
Cronaca

Governo Renzi, Silp: “Conferma del Ministro Alfano? Un’occasione persa”

Roberto Traverso, segretario Silp Cgil

Genova. “Mentre il Comparto Sicurezza versa in condizioni critiche a causa del susseguirsi di scelte ragionieristiche fallimentari prese dai Governi che si sono succeduti da almeno 15 anni, il neo Presidente del Consiglio Renzi, confermando alla guida del Viminale l’onorevole Alfano, ha perso l’occasione per cercare di dare una svolta positiva alle sorti di un Comparto Sicurezza sull’orlo del collasso funzionale”.

Il j’accuse contro il nuovo esecutivo di Matteo Renzi Premier arriva oggi dal Silp genovese. Il sindacato di polizia denuncia i tagli indiscriminati che hanno colpito il settore, che “stanno rendendo ingestibile questure, commissariati, reparti e specialità della Polizia di Stato”.

“Dal Ministro Alfano la categoria ha ricevuto mirabolanti promesse – scrive il segretario Roberto Traverso – di sblocchi contrattuali, assunzioni di personale, concorsi interni, immediati riordini delle carriere e nuove dotazioni operative…promesse mai mantenute. Un Ministro che non si è mai preoccupato di mandare allo sbaraglio le lavoratrici ed i lavoratori della Polizia di Stato senza strumenti e mezzi ma che si è prodigato a difendere pubblicamente la legge Bossi Fini. Anche l’ultimo dei suoi dipendenti è a conoscenza della sua assoluta inefficacia”.

“Gli equilibri soporiferi delle cosiddette “larghe intese” – conclude Traverso – non devono condizionare l’efficienza di un settore che devi garantire la sicurezza dei cittadini. Per questo occorre che il Presidente del Consiglio dimostri concretamente di ascoltare chi rappresenta le lavoratrici e lavoratori del Comparto Sicurezza”.