Quantcast

Giorno della Memoria: 34 studenti liguri in visita al ghetto ebraico di Cracovia

Genova. Con la visita al cimitero ebraico e al ghetto di Cracovia, in Polonia, ha preso avvio, questa mattina, l’annuale pellegrinaggio sui luoghi di sterminio nazisti degli studenti liguri, organizzato dal Consiglio regionale della Liguria.

L’iniziativa prevede la visita dei giovani 34 vincitori della settima edizione del concorso “27 gennaio: Giorno per la Memoria”, indirizzato agli allievi degli istituti di scuola media superiore della Liguria e finanziato attraverso la legge 9 del 16 aprile 2004 del Consiglio regionale, in alcuni dei luoghi simbolo dello sterminio che fu perpetrato dai nazisti inizialmente contro disabili e
omosessuali, poi contro milioni di ebrei e slavi, migliaia di testimoni di Geova e di prigionieri di guerra e politici.

Al pellegrinaggio partecipa anche il rabbino capo di Genova e della Liguria Giuseppe Momigliano. Alla partenza da Genova i giovani sono stati salutati da Gilberto Salmoni, uno dei pochi
sopravvissuti genovesi al grande sterminio. Salmoni ha raccontato la propria drammatica esperienza nei lager e ha brevemente ricordato agli studenti alcune delle tragiche vicende che hanno caratterizzato l’Olocausto e la sua “scientifica” organizzazione, messa in atto dalle SS.

Domani il viaggio continuerà con la visita al campo di sterminio di Auschwitz, il più noto fra i tanti lager realizzati da Hitler e dai paesi alleati all’esercito tedesco, e diventato luogo simbolo della Shoah e della follia nazista.