Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Genova, prezzi ancora in salita: frutta e verdura costano meno, ma pane e carne diventano più salati

Più informazioni su

Genova. Prezzi ancora in salita, anche se lievemente. La Direzione Statistica e Sicurezza Aziendale del Comune di Genova comunica che in base alla rilevazione svolta nel mese di Febbraio, l’indice dei prezzi al consumo risulta in aumento dello 0,2% rispetto al mese precedente, mentre aumenta dello 0,9% rispetto a febbraio 2013.

Rispetto al mese precedente i Beni registrano una diminuzione (-0,2%) ed un valore tendenziale negativo pari a -0,3%. I Servizi invece, su base mensile, registrano un aumento (0,6%) mentre il valore tendenziale si attesta al 2,2%. Nel mese di febbraio i prezzi dei prodotti acquistati con maggiore frequenza, fra cui i prodotti alimentari, a livello congiunturale registrano una lieve diminuzione (-0,1%) mentre l’andamento tendenziale si attesta all’1,1%.

I prodotti a media frequenza di acquisto, a livello mensile, registrano un aumento (0,6%) mentre il valore tendenziale si attesta all’1,1%. Quelli a bassa frequenza di acquisto risultano invariati (0,0%) rispetto al mese precedente mentre presentano un decremento (-0,2%) a livello tendenziale.

L’inflazione di fondo, calcolata al netto dei beni energetici e degli alimentari freschi, risulta in aumento su base mensile (0,3%) mentre si attesta all’1,5% su base annuale.

Analizzando la situazione nei particolari, la divisione di prodotto Prodotti alimentari e bevande analcoliche (-0,2) registra in diminuzione: frutta, vegetali. In aumento: pane e cereali, carni, pesci e prodotti ittici, oli e grassi, caffè, tè e cacao, acque minerali, bevande analco-liche, succhi di frutta e verdura.

La divisione di prodotto Bevande alcoliche e tabacchi (+0,1) registra in aumento: vini, birre. In diminuzione: alcolici. La divisione di prodotto Abbigliamento e calzature (-0,1) registra in diminuzione: indumenti. La divisione di prodotto Abitazione, acqua, energia elettrica, gas e altri combustibili (0,0) è sostanzialmente invariata. Si registrano comunque in diminuzione: gasolio per riscaldamento. In aumento: prodotti per la riparazione e la manutenzione della casa, altri servizi per l’abitazione n.a.c.

La divisione di prodotto Mobili, articoli e servizi per la casa (0,0) è sostanzialmente invariata. Si registrano comunque in diminuzione: cristalleria, stoviglie e utensili domestici. In aumento: articoli tessili per la casa, elettrodomestici e apparecchi per la casa, grandi utensili ed attrezzature per la casa ed il giardino.

La divisione di prodotto Servizi sanitari e spese per la salute (0,0) è sostanzialmente invariata. Si registrano comunque in aumento: altri prodotti medicali. La divisione di prodotto Trasporti (-0,4) registra in diminuzione: pezzi di ricambio e accessori per mezzi di trasporto privati, carburanti e lubrificanti per mezzi di trasporto privati, trasporto aereo passeggeri, trasporto marittimo e per vie d’acqua interne.

In aumento: automobili, motocicli e ciclomotori, manutenzione e riparazione mezzi di trasporto privati, trasporto pas-seggeri su rotaia. La divisione di prodotto Comunicazioni (-0,9) registra in diminuzione: apparecchi telefonici e telefax, servizi di telefo-nia e telefax. La divisione di prodotto Ricreazione, spettacoli e cultura (0,0) è sostanzialmente invariata. Si registrano comunque in diminuzione: apparecchi audiovisivi, fotografici e informatici, giochi, giocattoli e hobby, animali domestici e relativi prodotti, libri, articoli di cartoleria e materiale da disegno. In aumento: beni durevoli per ricreazione all’aperto, articoli per il giardinaggio, piante e fiori, servizi ricreativi e sporti-vi, giornali e periodici, pacchetti vacanza.

La divisione di prodotto Istruzione (0,0) è sostanzialmente invariata. La divisione di prodotto Servizi ricettivi e di ristorazione (+2,6) registra in aumento: ristoranti, bar e simili, servizi di al-loggio. La divisione di prodotto Altri beni e servizi (0,0) è sostanzialmente invariata. Si registrano comunque in diminuzione: apparecchi elettrici per la cura della persona, gioielleria ed orologeria. In aumento: altri apparecchi non elettrici, articoli e prodotti per la cura della persona, assistenza sociale, assicurazioni sui mezzi di trasporto.