Quantcast

Genoa-Catania, un girone con Gasperini: “Il mio ritorno una scommessa vinta, ora pensiamo anche al futuro”

giampiero gasperini genoa

Genova. Un girone fa. Giampiero Gasperini e il suo Genoa ricominciano da dove avevano iniziato, sfidando il Catania. In mezzo un Grifone che ha cambiato marcia e che si è tolto anche delle soddisfazioni. “Mi aspettavo che potessimo fare bene, ma va anche detto che l’appetito vien mangiando. Era – ha spiegato oggi Gasperini presentanto Genoa-Catania – una scommessa non facile, ma posso dire che va tutto per il meglio”.

“In queste settimane – ha continuato – abbiamo messo le basi per conquistare l’obiettivo salvezza che ci permetterà anche di programmare la prossima stagione in anticipo – ha spiegato il tecnico – La sfida al Catania? Noi ora ci sentiamo tranquilli però i punti bisogna sempre farli matematicamente, per questo non dobbiamo perdere la concentrazione. Sarà una gara difficile, ma vogliamo tornare a vincere in casa”.

“Dobbiamo continuare a ragionare partita dopo partita, come abbiamo fatto fino ad ora. Stiamo riconquistando il nostro pubblico. Quando fui esonerato tre anni fa c’erano 23 mila abbonati, quest’anno 16 mila: ecco uno dei nostri obiettivi è proprio quello di riportare la gente allo stadio”.

Un occhio anche al futuro: “Quello che conta è far crescere i giovani e dare la possibilità alla società di programmare per tempo già il prossimo campionato, sapendo di essere ancora in serie A. Se potessi scegliere direi che il nostro primo obiettivo sarà iniziare la nuova stagione con la squadra già costruita all’80/90%”.