Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Furti, preso di mira Leroy Merlin: cerca di fuggire con un kit apri cancello e una calderina, fermato

Genova. Leroy Merlin, ha caricato su di un carrello due grossi colli ma, invece, di dirigersi verso le casse per pagare, è andato verso una delle uscite di emergenza. Varcando la porta ha fatto scattare l’allarme, attirando l’attenzione di un addetto al servizio che ha provato a chiamarlo.

L’uomo però, senza nemmeno voltarsi, ha proseguito nella sua fuga, che si è conclusa di lì a breve quando è stato raggiunto nel piazzale dal personale di vigilanza, in compagnia del quale ha atteso l’arrivo della volante.

Gli agenti hanno identificato il taccheggiatore, un cittadino rumeno di 20anni, denunciandolo per il reato di furto. La merce asportata, un kit apri cancello a doppia anta e una calderina/condizionatore, del valore complessivo di quasi 1.700 euro, è stata restituita.

Questo ieri mattina alle 10.54. Poi nel pomeriggio, sempre a Leroy Merlin, un uomo è stato sorpreso a prelevare della merce, romperne le confezioni e nascondere il materiale nelle proprie tasche. Dopo aver oltrepassato le casse, è stato fermato dalla vigilanza che ha chiesto l’intervento della Polizia. Il ladro, un genovese di 61 anni incensurato, è stato “pizzicato” con merce del valore di 17 € che, pur non più vendibile perché danneggiata, è stata riconsegnata al responsabile del negozio. All’uomo il “guadagno” di una denuncia per furto aggravato.

Il terzo e ultimo intervento alle 14.15, quando i poliziotti del Commissariato Cornigliano hanno denunciato un genovese di 72 anni, perché scoperto dalla vigilanza mentre prelevava della merce dagli scaffali, staccava l’etichetta del codice a barre con un coltellino e nascondeva il tutto nelle tasche. La merce del valore di 40 euro e non più vendibile, è stata restituita al negozio e per l’uomo, oltre alla denuncia per furto aggravato, si è aggiunta quella di porto ingiustificato di armi od oggetti atti ad offendere.