Quantcast
Cronaca

Sestri Ponente, ladro catturato per colpo a Marassi: in casa bottino di furti, si cercano le altre vittime

Genova. Nella sua casa di Sestri Ponente nascondeva monili, anelli, bracciali: 300 grammi in tutto, il bottino evidente di furti. Uno dei colpi era avvenuto venerdì 14 febbraio in zona Marassi a Genova, proprio la sera precedente della sua cattura.

In quell’occasione Silvio Orestes Murua Foschino, 33 enne italiano, già noto alla squadra mobile genovese per reati contro il patrimonio, era entrato nella casa di Marassi e l’aveva svaligiata.

Dagli accertamenti successivi alla perquisizione, gli agenti della IV sezione criminalità diffusa della Mobile hanno ricondotto i preziosi sequestrati al 33enne (ricercato per rapine, furti e ricettazioni compiute nel milanese), al colpo di Marassi.

È stata pertanto convocata la vittima, che stamani in Questura ha riconosciuto i propri oggetti in oro ed argento.

Ma le indagini non sono finite. Restano da individuare i proprietari di un’altra parte di refurtiva, riconducibile a furti avvenuti nei giorni intorno al 14 febbraio, le cui foto saranno disponibile sul sito della polizia di stato.