Quantcast
Politica

Forza Italia, ecco il nuovo coordinamento ligure. Biasotti: “A Berlusconi piace Renzi”

sandro biasotti

Liguria. Ieri sera, durante una cena ad Arcore con Silvio Berlusconi, sono stati disegnati i vertici del partito ligure. L’onorevole Sandro Biasotti sarà il presidente del comitato regionale e Gianni Barci il segretario. Gino Morgillo è il vice presidente per gli Enti Locali, Matteo Rosso il vicepresidente con delega ai Volontari e Sentinelle.

Marco Melgrati è vicepresidente per Attività dei Club, Marco Scajola il presidente del comitato per le elezioni in Provincia di Imperia, Andrea Valle in Provincia di Savona, Roberto Bagnasco in Provincia di Genova, Sauro Manucci in Provincia di La Spezia, con Maria Grazia Frija vicepresidente e Lilli Lauro il presidente del coordinamento metropolitano di Genova.

Il coordinamento è stato presentato ufficialmente questa mattina. “A Berlusconi piace Renzi, non lo nasconde, anzi ha detto ‘peccato che non è uno dei nostri, perché ha tutto di noi: è un democratico, è un liberale, non è comunista, è un boyscout’, ma si è alleato con dei compagni non idealmente a lui vicini, tant’è che lo stanno punzecchiando”.

Lo ha rivelato Sandro Biasotti durante la conferenza. “Berlusconi ha una grande stima di Renzi, – aggiunge Biasotti – ha una grande opinione, forse hanno stretto accordi quando si sono incontrati, e speriamo, perché dobbiamo fare le riforme tutti insieme. Ma tutto questo credito non lo capisco perché Renzi si sta incominciando a incartare, non ha mantenuto la parola con Letta e sulla Legge elettorale comincia a fare qualche passo indietro rispetto agli accordi”.

Inoltre, ha svelato il coordinatore regionale “Entro la settimana prossima il presidente Berlusconi deciderà se candidare l’ex ministro Claudio Scajola alle Elezioni Europee”.