Quantcast
Economia

Enti lirici, 18 mln ancora da erogare. Doria: “Una parte anche per il Carlo Felice”

Carlo Felice

Genova. “C’è un grande sforzo per far sopravvivere il teatro. Infine, è previsto uno stanziamento di 25 milioni per il risanamento degli enti lirici. Due fondazioni hanno già ricevuto 7 milioni complessivi; ne restano 18, di cui una parte verrà erogata al Carlo Felice. Questo finanziamento, che dovrebbe arrivare in primavera, aiuterà a diminuire il debito”. L’ha detto oggi il sindaco Marco Doria in aula Rossa, rispondendo all’interrogazione di Alfonso Gioia (Udc) sulla riunione tenuta dal commissario Pacor al ministero della Cultura.

“Gli incontri tra il sovrintendente e il commissario straordinario di Governo sono stati diversi – ha ricordato il sindaco – e sono il tassello di un percorso avviato dalla legge, che prevede la redazione di un piano. Il 23 dicembre 2013 abbiamo ricevuto una circolare ministeriale con la quale siamo stati informati del fatto che era sufficiente inviare, il 9 gennaio al ministero, solo una bozza di piano. Il piano, condiviso dal commissario, indicava una serie di leve sulle quali agire (pensionamenti, trasferimenti ad altri rami della pubblica amministrazione, come previsto dalla legge, disdetta del contratto integrativo aziendale)”.

Nella seduta della settimana scorsa, il cda ha approvato, il prospetto di bilancio 2014, che è “coerente con la bozza di piano inviata al ministero e consente di accedere alla riscossione della prima tranche di finanziamenti Fus”, ha detto poi il sindaco sottolineando anche come il cartellone di stagione in corso sia “il più ricco degli ultimi anni, anche per l’apertura del teatro in occasione di eventi gratuiti”.