Quantcast
Economia

Da domani sdoganamento delle merci via mare: porto di Genova sarà scalo pilota

container - maersk - porto voltri prà

Genova. Maggiore velocità e riduzione dei costi. Li porterà l’innovazione che entrerà in vigore da domani nel porto di Genova. Parliamo del pre clearing, lo sdoganamento via
mare delle merci. Si tratta di una riforma che il settore attende da molti anni e che al momento è sperimentale, ma una volta a regime potrà dare maggiore competitività a tutto il sistema portuale.

“Uno dei temi fondanti della competitività dei porti – spiega Giampaolo Botta, segretario generale di Spediporto Genova – è legato proprio ai tempi e ai servizi. Il pre clearing permette di incidere in maniera rilevante sulle procedure che presiedono al ciclo di importazione con una maggiore razionalità e una riduzione dei costi che garantisce una maggiore qualità del servizio. Il punto importante di questo procedimento è la possibilità per gli spedizionieri di convalidare il manifesto di carico delle navi mentre queste sono ancora in mare mentre prima poteva essere concluso solo dopo lo sbarco dei contenitori”.

Le nuove procedure, spiegano gli operatori, sono di tipo organizzativo. “E’ un intervento a costo zero, di cui beneficeranno traffici e operatori”, conclude Botta.

Più informazioni