Quantcast

Teatro Carlo Felice, il sovrintendente Pacor: “Entro un mese accordo con i sindacati”

carlo felice

Genova. E’ uno l’obiettivo del sovrintendente del Carlo Felice, Giovanni Pacor, illustrato nel foyer del teatro a margine della presentazione della Madama Butterfly. “Siglare entro un mese l’accordo con i sindacati del Teatro Carlo Felice per accedere ai fondi e ai prestiti agevolati della Legge Bray”, ha detto.

Il Carlo Felice ha chiuso il 2013 con un deficit di circa 4 milioni. “Il confronto con i lavoratori è in divenire, ma stimo che possa trovare buone vie d’uscita entro un mese”, aggiunge Pacor in merito al piano di ristrutturazione della fondazione lirica.

“In questo momento continua il lavoro fianco a fianco con il commissario – continua – che di fatto è una persona entrata nella nostra struttura, quindi ci lavora a fianco, non ci lavora contro, è un aiuto che indirizza le scelte in base al Ministero, una cosa abbastanza giusta”.

Buoni i risultati del Carlo Felice negli ultimi mesi: “La stagione sta andando in modo addirittura impensabile – commenta il sovrintendente – non siamo mai stati pessimisti in partenza, normalmente dalla prima apertura del botteghino per la vendita di biglietti e abbonamenti stimiamo un incasso attorno a un milione, abbiamo fatto un milione e 800 mila euro, con questo mese aggiuntivo siamo oltre i due milioni di incasso”.