Quantcast
Economia

Carige, la Fondazione ottiene un mini-rinvio: ricapitalizzazione a giugno

banca carige

Genova. Il Cda di Banca Carige, riunitosi ieri, ha accettato la richiesta della Fondazione di eseguire a fine giugno l’aumento di capitale, senza incidere sull’esercizio della delega che, come previsto dall’assemblea della scorsa primavera, verrà esercitata entro la fine di marzo, in occasione della presentazione del piano industriale e dei risultati.

La risposta della Fondazione è stata altrettanto conciliante, con la revoca, decisa dal suo cda, della richiesta di un’assemblea straordinaria per dilazionare i tempi dell’aumento, ritenuta non più necessaria.

Il Cda di Banca Carige ha deliberato che ”l’esecuzione della ricapitalizzazione abbia decorrenza dal mese di giugno aggiornando la tempistica allo stato prevista, che prevedeva nella prima metà del mese l’avvio dell’operazione. La richiesta della Fondazione, che si sostanzia in due-tre settimane di tempo in più (dalla prima metà alla fine di giugno), è stata dunque accolta senza traumi da Carige, che l’altro ieri – nel corso dell’incontro in Bankitalia con la Vigilanza – aveva ribadito l’intenzione di procedere con l’aumento chiesto a gran voce da Via Nazionale.