Quantcast
Sport

Calcio, Promozione girone A: riparte la Voltrese, bene il Campomorone Sant’Olceserisultati

Sport

Genova. Posizioni immutate al vertice del girone A. Le prime cinque in classifica, infatti, hanno centrato tutte i 3 punti.

Il Ventimiglia ha regolato agevolmente il Blue Orange. La risposta del Quiliano è stata eclatante: i biancorossi hanno espugnato Loano con un secco 5 a 0, frutto delle reti di Alessi, Piana, Doffo e della doppietta di Raiola. Per i biancorossi di mister Marco Dessì è la quarta vittoria consecutiva, la nona nelle ultime dieci partite giocate. Un ruolino di marcia impressionante che non basta, però, per scavalcare il Ventimiglia, a sua volta capace di vincere dieci delle ultime dodici gare.

Ad Albissola un gol di Cedolin ha illuso il Varazze e fatto tremare la Voltrese (nella foto) per un quarto d’ora circa, fin quando Siligato ha segnato il pareggio. Poi Di Donna ha portato in vantaggio i gialloblù, che nella ripresa hanno chiuso i conti con Cardillo. La squadra di mister Fulvio Navone si rilancia così dopo due giornate storte e si mantiene in terza piazza.

Per quanto riguarda il Varazze, resta solitario al quintultimo posto, preceduto di 2 lunghezze dalla Loanesi. Tra le compagini che si trovano in cattive acque solamente la Carcarese è riuscita a far bottino pieno, peraltro battendo il quotato Taggia. Al Corrent è andata in scena una sfida tra due squadre in crisi; i biancorossi arrivavano da cinque sconfitte, i giallorossi da due miseri pareggi nelle ultime sei partite. I valbormidesi l’hanno spuntata per 2 a 1.

Tornando ai quartieri alti della graduatoria, si registra la decima vittoria dell’Albissola, la quarta nelle ultime cinque partite. I ragazzi di mister Gabriele Repetto hanno espugnato il Gambino di Arenzano con autorità, piegando i rivali per 2 a 0 con un gol per tempo, siglati da Granvillano e Pesce. Grazie alle sconfitte di Taggia e Bragno, gli arancioazzurri rafforzano la propria presenza nelle posizioni che contano.

I biancoverdi, infatti, sono caduti al Begato 9, per mano di un Campomorone Sant’Olcese che prosegue nella sua risalita. La settima vittoria dei biancoazzurri, arrivata con il risultato di 3 a 2, è frutto delle reti di Curabba, De Lucia e ancora Curabba. Al Bragno non sono bastati i centri di Marotta e Cattardico.

La formazione di mister Marco Pirovano rimane appaiata al Ceriale, che ha prevalso sul San Cipriano per 2 a 0. Sul terreno sintetico di Pietra Ligure, dove i biancoazzurri hanno “traslocato” per l’occasione a causa dell’impraticabilità del Merlo, la squadra allenata da Marco Mambrin ha trovato la via del gol nel primo tempo con Cresci e nella ripresa con Bellinghieri. Gli ospiti rimangono inchiodati al terzultimo posto.

Non riesce a muovere la classifica neanche la Rivarolese, battuta a domicilio dalla Carlin’s Boys. Gli avvoltoi hanno incassato la nona sconfitta, la quarta casalinga, con il risultato di 4 a 3. Mattatore del match lo scatenato Daddi, autore di tre reti; i matuziani hanno inoltre beneficiato di un autogol. Per i locali doppietta di Vitellaro e rete di Venturelli dal dischetto. Avanti 1-0 e poi 3-2 i ragazzi guidati da Riccardo Tonello non sono riusciti a contenere la reazione dei temuti rivali.