Quantcast
Cronaca

Avegno, in fiamme le auto del candidato sindaco M5S: su Facebook la solidarietà a Paolo Pinna

paolo pinna

Avegno. “Mi sento di ringraziare tutti per la solidarietà ricevuta ed i messaggi di incoraggiamento, personalmente, in attesa dei risultati dei rilievi eseguiti sul posto dai carabinieri, voglio credere che l’incendio sia stato causato da un cortocircuito spontaneo, lo voglio credere per me e soprattutto per la mia famiglia. In alto i cuori!”.

L’ha scritto oggi su Facebook Paolo Pinna, candidato sindaco per il Comune di Avegno del Movimento 5 Stelle, a cui ieri sera tre mezzi hanno preso fuoco per motivi ancora ignoti. Al post sono seguite decine di commenti di solidarietà e condivisioni.

“Grande Paolo, non ti lasceremo solo”, scrive Patrizia. “Noi tutti speriamo si sia veramente trattato di un malaugurato caso fortuito. Un abbraccio!”, fa eco Massimo. “Pazzesco!!! Molto molto preoccupante!!! Mi dispiace davvero! Coraggio Paolo, non arrenderti… cercate comunque di guardarvi le spalle!!! Abbracci a tutti voi!!!”, si accoda Concetta. E infine, Carlo: “Come i moschettieri, Tutti per uno e tutti con Paolo”.

Sul fatto indagano i carabinieri della Compagnia di Santa Margherita Ligure. Ogni pista è battuta per accertare l’origine del rogo che ha incendiato la sua auto, quella della moglie e il furgone del padre, parcheggiati uno vicino all’altro.

Gli inquirenti fanno sapere che “gli elementi per parlare di dolo sono veramente pochi” e che l’ipotesi più accreditata è al momento quella dell’incendio accidentale, causato da un corto circuito.

Paolo Pinna, geometra, nei mesi scorsi insieme al Movimento 5 Stelle ha condotto alcune battaglie per la tutela ambientale e contro la cementificazione di Avegno dove da una decina d’anni si sono spostati molti interessi immobiliari. L’ultima battaglia di Pinna e dei grillini ha portato alla scoperta di una discarica abusiva