Quantcast

Aeroporto Genova, bando di gara entro fine marzo. Cgil: “La fretta non è una buona consigliera”

Aeroporto Colombo

Genova. Bando di gara in comitato portuale entro fine marzo, e appello a Adr e a Camera di commercio a vendere l’80% delle quote mantenendo in mano pubblica il 20%. E’ quanto propone il presidente dell’Autorità Portuale, Luigi Merlo.

“Ho letto con interesse le dichiarazioni di oggi del Presidente dell’Autorità Portuale di Genova Luigi Merlo con le quali sostiene la volontà di accelerare il percorso per la vendita delle quote dell’Aeroporto. Questa intenzione, sommata alle dichiarazioni di qualche giorno fa del Sindaco, che vanno nella stessa direzione, sono piuttosto preoccupanti. E non perché non ci sarebbe bisogno di una svolta nella mobilità della nostra città, ma perché tali dichiarazioni appaiono come semplici dichiarazioni di intenti, senza essere supportate da una vera e propria strategia di politica industriale di sviluppo”, dichiara Giacomo Santoro, segretario Generale Filt Cgil Genova.

Secondo Santoro, così come presentata, la dismissione appare come un’azione fine a se stessa. “La mancanza di una strategia vera è quella che in questi anni ha portato l’Aeroporto ad essere nelle condizioni attuali. Non si capisce qual è l’idea di cosa debba essere l’aeroporto di una città come la nostra: uno scalo low cost? Un aeroporto di rilevanza internazionale al servizio del Porto, della città tecnologica ecc.? Una discussione su tutto ciò sarebbe utile nell’interesse dello sviluppo del capoluogo ligure e della tutela degli oltre duecento dipendenti occupati dallo scalo perché la fretta non sempre è una buona consigliera”, conclude.