Quantcast
Cronaca

Squadra mobile, Lamparelli lascia Genova per Napoli: scatta il toto nomine

Genova. Fausto Lamparelli, a capo della squadra mobile di Genova da circa due anni, da domani dirigerà la squadra mobile di Napoli. Trasferimento/promozione lampo per il 51enne dirigente di polizia originario di Benevento.

Lamparelli che ha coordinato alcune importanti operazioni investigative di successo come la cattura degli attentatori dell’ad di Ansaldo nucleare Roberto Adinolfi, quella, avvenuta però in Francia, del serial killer Gagliano, oltre all’arresto, avvenuto circa un mese fa del “killer delle forbici”, responsabile dell’uccisione di un’anziana a Borgoratti.

E per la guida della squadra mobile genovese scatta il totonomine, anche se la decisione, che viene presa dal capo della Polizia, dovrebbe arrivare entro poche ore. Tra i genovesi “papabili” c’è l’attuale dirigente della stradale Alessandra Bucci, che già aveva lavorato alla Mobile come capo della sezione Omicidi. Se la scelta ricadesse su di lei, si tratterebbe della prima donna a capo del reparto investigativo della questura di via Diaz. Ma il nuovo dirigente potrebbe invece arrivare ancora una volta da fuori.