Quantcast
Cronaca

Molo Giano, nascosto nella centrale di pompaggio con pinza e chiave di becco: “Dovevo fare pipì”

Genova. Era nascosto dietro a un quadro elettrico all’interno di una delle centrali di pompaggio di Molo Giano. Lo hanno sorpreso i dipendenti della ditta di riparazioni navali che hanno chiamato subito la polizia.

Una volta scoperto, l’uomo, un 28enne campano residente a Genova, ha provato a giustificarsi dicendo agli agenti di essere entrato nella centrale soltanto per espletare “un urgente bisogno fisiologico” e di trovarsi in quella zona solo per far visita a uno zio che lavora su una piattaforma ormeggiata nei paraggi.

Il 28enne, privo di documenti, ha subito consegnato agli agenti, estraendoli dalla tasca del suo piumino, alcuni arnesi: una pinza, un cutter e una chiave a becco. E’ stato quindi denunciato per possesso ingiustificato di chiavi alterate o grimaldelli.