Economia

Genova, più di 3 milioni riscossi da Equitalia in un anno

Genova. Sale da 8.8 a 12 milioni la riscossione coattiva di Equitalia per il comune di Genova dal 2012 al 2013 e la maggior riscossione è stata influenzata da un corposo ‘ruolo Ici’. E’ il quadro illustrato dall’assessore al Bilancio del Comune di Genova Franco Miceli a Palazzo Tursi durante i lavori della commissione Bilancio, secondo i quale nel 2013 il Comune ha pagato ad Equitalia un aggio di 476.000 euro per la riscossione a fronte di 396.000 euro nel 2012.

A causa della scadenza contrattuale a livello nazionale il lavoro di Equitalia avrebbe i mesi ‘contati’ a Genova: il Comune di Genova ha aderito alla proroga fino al 31 dicembre 2014 per utilizzare l’attività di riscossione coattiva di Equitalia.

In attesa dell’intervento normativo definitivo per la riscossione nazionale dei tributi a livello nazionale, il Comune nel 2014 dovrà decidere se effettuare l’attività di Equitalia in proprio o in concessione a terzi con bando di gara a evidenza pubblica.

“Il Comune si sta preparando per tutte e due le ipotesi – spiega Miceli -. In una fase transitoria di 2-3 anni sarebbe più semplice affidare a terzi il servizio e sfruttare il periodo per prepararsi alla gestione in proprio”.