Genova, clochard presi a sprangate in piazza Piccapietra: è caccia agli autori del raid - Genova 24
Cronaca

Genova, clochard presi a sprangate in piazza Piccapietra: è caccia agli autori del raid

Genova. Una telecamera di sorveglianza situata proprio vicino all’ingresso del parcheggio di piazza Piccapietra e la testimonianza di un quinto clochard sfuggito per un soffio alla violenta aggressione avvenuta questa notte nel centro di Genova a danno di quattro senza tetto, potrebbero risultare fondamentali per risalire all’identità degli autori dell’efferato gesto.

I quattro clochard, due uomini e due donne, stranieri originari dell’Est europa, secondo la prima ricostruzione sarebbero stati aggrediti nel cuore della notte, alle 3, da quattro persone con cappucci e occhiali da sole, armate di spranghe, presumibilmente tubi innocenti trovati lì vicino. La scena sarebbe stata ripresa da una delle telecamere di sorveglianza della zona.

Inoltre un quinto clochard, anche lui dell’Est Europa e sordomuto, prima della brutale aggressione sarebbe riuscito a fuggire, così come uno dei due cagnetti che accompagnavano le coppie di senza tetto. La sua testimonianza potrebbe rivelarsi fondamentale per la ricostruzione di quanto accaduto. Gli altri quattro, tutti tra i 30 e i 45 anni, sono stati portati all’ospedale Galliera con numerose ferite e fratture. Le condizioni di due di loro erano piuttosto serie, medicati con prognosi di 30 giorni.

Sul raid indaga la polizia, non sono escluse ipotesi, ma la matrice xenofoba resta tra le più probabili.

leggi anche
clochard piccapietra
Lieto fine
Clochard massacrati a Piccapietra: benefattrice pagherà loro l’affitto di casa