Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Capodanno a Genova: i botti provocano incendio boschivo e tre feriti. Due borseggiatori arrestati

Genova. Un vasto incendio boschivo provocato dal lancio di alcuni petardi, cassonetti dati alle fiamme, tre giovani lievemente feriti per i botti e due borseggiatori arrestati perché sorpresi dopo il brindisi della mezzanotte e derubare in piazza De Ferrari un gruppo di ragazzine. E’ il bilancio dei festeggiamenti per la notte di San Silvestro a Genova.

Momenti di apprensione si sono vissuti nei quartieri di Granarolo e Lagaccio dove a causa dei petardi lanciati ha preso fuoco una vasta porzione di bosco. Le fiamme per alcuni minuti hanno anche minacciato alcune abitazioni ma il pronto intervento dei vigili del fuoco e del personale del corpo forestale ha scongiurato questo pericolo. Il rogo è stato poi tenuto sotto controllo fino all’alba e spento questa mattina.

Tre giovani feriti, invece, per lo scoppio dei petardi. Il più grave un diciottenne di Sampierdarena che ha riportato ustioni ad un dito giudicate serie ed è stato trasferito nella notte dall’ospedale Villa Scassi al nosocomio di Savona dove e stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico.

A piazza De Ferrari due borseggiatori magrebini sono stati arrestati da due poliziotti liberi dal servizio e appena arrivati a Genova dopo aver derubato due studentesse genovesi che stavano brindando al nuovo anno.