Quantcast
Cronaca

Bogliasco, medico travolto dal torrente Sessarego: ispezioni e accertamenti sulla morte di Elias Kassabji

Bogliasco. Il sostituto procuratore Gabriella Dotto ha dato mandato ai carabinieri di Pieve Ligure di ispezionare i luoghi dove e avvenuto il decesso del medico Elias Kassabji. Disposta inoltre l’ispezione esterna del cadavere. Solo all’esito di questo primi accertamenti il pm deciderà se aprire o meno un fascicolo per omicidio colposo.

Il cadavere del medico, che non è riuscito a sopravvivere alla forza prorompente della acque, è stato avvistato in una pozza all’ interno del torrente Sessarego da un residente della zona che portava a passeggio il cane e che ha subito contattato il Sast, i Vigili del fuoco e i carabinieri. Il corpo è stato recuperato e portato sulla strada con i verricelli in attesa della polizia mortuaria.

Il medico legale Marco Salvi ha eseguito una prima ricognizione esterna del cadavere, constatando traumi e ferite. La forza dell’acqua, inoltre, ha stracciato gli abiti del dottore. Accanto al corpo sono stati recuperati gli strumenti medici che Kassabji custodiva nella borsa.

Ieri pomeriggio, infatti, era andato a visitare un paziente in compagnia del padre dell’ammalato, Enrico Sciutto, 69 anni. I due, di ritorno dalla visita sono stati travolti dalla piena del rio. L’acqua ha trascinato via il medico, mentre Sciutto è rimasto appeso ad alcuni arbusti e ha chiesto aiuto. Il pensionato è stato notato da un ex poliziotto che ha alcuni orti nella zona: l’ex agente si è legato e ha cercato di metterlo in salvo.

Non riuscendoci, con il proprio corpo ha fatto da scudo alla forza dell’acqua proteggendo per circa 30 minuti Sciutto, fino a quando non sono arrivati abitanti del posto che hanno recuperato i due. L’ex agente sta bene, mentre Sciutto è ancora in coma farmacologico indotto a causa del grave stato di ipotermia.