Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

“Stop al comsumo di territorio”: a Genova tavola rotonda con associazioni, pool di esperti e amministratori

Più informazioni su

Genova. Mercoledì 4 dicembre, alle 17.15 nel Salone di Rappresentanza di Palazzo Tursi, si svolgerà la tavola rotonda: ‘La pianificazione territoriale, come affrontare il tema del consumo di territorio’.

L’iniziativa è promossa da una rete di oltre 50 associazioni genovesi che dicono ‘no’ al consumo di territorio e chiedono alle giunte e ai consigli comunali, in primis quelli di Genova, di adeguare i propri piani regolatori a un principio che ormai sta consolidandosi a livello teorico e pratico, come dimostrano esempi sempre più frequenti in tutta Italia.

La richiesta di fermare il consumo di territorio nel Puc viene avanzata dalle associazioni genovesi anche con una raccolta di firme, da presentare al Comune.L’appello, intitolato ‘La città che vogliamo: Stop alle nuove costruzioni’, è il seguente: “Considerato l’alto indice di urbanizzazione e impermeabilizzazione del suolo, lo stato di abbandono del territorio e il rischio idrogeologico che ne consegue, le difficoltà di accesso alla terra per la produzione agricola locale, l’alto numero di edifici vuoti e l’andamento demografico decrescente, io cittadino genovese, chiedo che il Puc (Piano Urbanistico Comunale) non preveda ulteriore consumo di terreno libero, né in superficie, né sottoterra. Stop al consumo di territorio”.