Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sigarette di contrabbando? Anche nei fusti di vernice. Nel 2013 a Genova sequestrate 2,4 tonnellate di “bionde” foto

Genova. Stipate nelle autovetture, nei furgoni, addosso ai passeggeri che raggiungono Genova a bordo di traghetti provenienti da Tunisi. Il capoluogo ligure è da sempre crocevia del contrabbando e i dati forniti dalla Guardia di Finanza lo certificano.

Da inizio anno, i controlli hanno portato al sequestro di circa 2,4 tonnellate di sigarette, con l’evasione di tributi doganali per 370.000 Euro. Nel paese nordafricano le sigarette hanno un costo nettamente inferiore rispetto a quello praticato in Italia.

Le persone denunciate sono state 144, quasi esclusivamente di origine tunisina, due delle quali tratte in arresto. I tabacchi sono di solito occultati, in quantitativi oscillanti tra i 20 ed i
100 chilogrammi, in doppi fondi creati in ogni spazio utile delle autovetture, nei cassoni dei furgoni, ma anche nascosti sulle persone e nei bagagli.

L’ultimo sequestro è avvenuto quando i finanzieri hanno scoperto le sigarette di contrabbando in doppifondi ricavati in fusti di vernice, solo per metà pieni effettivamente di liquido.