Quantcast

Ricariderby: la Samp risale ancora, vantaggio consistente per il Genoa

portanuovo, de silvestri ricariderby

Genova. Due punti in due partite, contro Lazio a Marassi ed Inter a San Siro, ed in generale il ritrovato carattere sotto la guida del nuovo allenatore Sinisa Mihajlovic. L’ottimismo in casa Sampdoria si riflette nel lento ma progressivo recupero nel Ricariderby.

A circa due mesi dalla conclusione dell’iniziativa benefica firmata Banca Carige, in concomitanza con l’antivigilia (31 gennaio) del derby di ritorno, la situazione è questa: RiCariGenoa 56,3%, RiCariSamp = 43,7%. Se i blucerchiati provano la rimonta, anche i tifosi del Genoa, ispirati anche dall’ottimo andamento in campionato del Grifone (settimo in classifica a quota 19 punti), continuano a sostenere la loro squadra pure nel campo della solidarietà.

Saranno 10.000 gli euro che Banca Carige destinerà all’ente benefico individuato dalla squadra vincitrice del Ricariderby che appunto risulterà dal maggior numero di carte richieste (RiCariGenoa o RiCariSamp) dalle tifoserie rossoblucerchiate. Se sarà il Genoa, i fondi andranno all’Associazione Gigi Ghirotti onlus. Se sarà la Sampdoria, all’Istituto Giannina Gaslini.

RiCariGenoa e RiCariSamp sono carte di credito ricaricabili, con e senza iban, personalizzate con i colori della squadra. La loro titolarità permette di effettuare prelevamenti bancomat e allo sportello, pagamenti POS e sul web, nella massima sicurezza e, per le carte dotate di iban, ricevere o emettere bonifici, farsi accreditare stipendi e competenze o addebitare deleghe RID.