Quantcast
Cronaca

Genova, importa tonnellate d’aglio evadendo 234 mila euro: chiesti 3 anni

Aula di tribunale

Genova. Per quasi due anni ha importato dalla Cina numerose tonnellate di aglio scrivendo sulle bolle di accompagnamento che si trattava del più modesto porraccio.

In questo modo una imprenditrice cinese è riuscita a evadere 234 mila euro di dazi e 11 mila di Iva. Oggi, il pubblico ministero Stefano Puppo ha chiesto la condanna a tre anni per la donna per le accuse di falso e contrabbando. L’aglio veniva poi fatto arrivare in Austria dove veniva venduto alla grande distribuzione.

Più informazioni