Quantcast

Genova, Dori Ghezzi consegna il Premio De André ad Antonio Ricci

antonio ricci, dori ghezzi, paolo villaggio

Genova. Dalla bolletta dell’elettricità milionaria contraffatta inviata a Biamonti per “l’uso eccessivo di luce nei suoi romanzi”, agli “spaghetti ai galusci di mare”, la ‘specialità’ della cucina ligure pronunciata da Lorella Cuccarini in diretta tv, fino al Gabibbo, frutto dell’unione del corpo di Giuliano Ferrara con un pesce ‘besugo’: sono solo alcuni dei momenti della carriera dell’autore televisivo Antonio Ricci, celebrati questa sera a Genova al Palazzo della Borsa dove ha ricevuto il premio Fabrizio De André dalle mani di Dori Ghezzi e dell’assessore comunale alla Cultura, Carla Sibilla.

“Sono felice e onorato di ricevere il premio intitolato a Fabrizio – ha sottolineato Ricci -, anche io faccio parte della ‘mafia’ ligure, una delle più potenti e segrete in Italia, sono onorato di far parte di questa cupola”.

“Perché ogni giorno ci strappa un sorriso, pur svelandoci gli inganni e i dribbling dei potenti con voce ligure e ironia incisiva”, ad Antonio Ricci è stato consegnata una riproduzione del Quartaro d’oro, antica moneta genovese.