G8 Genova, violenze nella scuola Diaz: detenzione domiciliare per sei poliziotti - Genova 24
Cronaca

G8 Genova, violenze nella scuola Diaz: detenzione domiciliare per sei poliziotti

Diaz 0341

Genova. E’ scattata la detenzione domiciliare per sei funzionari di polizia condannati in via definitiva dalla Cassazione per le violenze avvenute nella scuola Diaz durante il G8 del luglio 2001. Tutti devono scontare un residuo di pena.

A uno solo, Carlo Di Sarro, è stato concesso l’affidamento in prova ai servizi sociali. La decisione è del tribunale di sorveglianza di Genova.I domiciliari sono per Nando Dominici, Massimo Nucera, Maurizio Panzieri, Fabio Ciccimarra, Salvatore Gava e Filippo Ferri.

La detenzione domiciliare, per effetto della legge svuota-carceri, è stata decisa dal tribunale di sorveglianza di Genova per Filippo Ferri che all’epoca dei fatti era dirigente della Squadra Mobile della Spezia, Fabio Ciccimarra, all’epoca ex dirigente della Mobile di Latina, Nando Dominici, ex capo della Squadra Mobile di Genova e Salvatore Gava, ex dirigente della Mobile di Sassari che hanno un residuo di pena di otto mesi ciascuno (la condanna era di tre anni e otto mesi di cui tre anni condonati).

Massimo Nucera, che era agente scelto del settimo Nucleo speciale del settimo Reparto Mobile di Roma e Maurizio Panzieri, ispettore capo aggregato allo stesso Nucleo speciale hanno un residuo pena di cinque mesi ciascuno (condannati a tre anni e cinque mesi di cui tre anni condonati). Carlo Di Sarro, all’epoca funzionario della Digos genovese, era stato condannato a tre anni e otto mesi ma i giudici della Sorveglianza gli hanno concesso l’affidamento in prova ai servizi sociali.

Per tutti l’accusa era di falso ideologico per aver firmato verbali falsi che giustificavano il blitz.
Massimo Nucera e Maurizio Panzieri sono stati autorizzati dal tribunale di sorveglianza di Genova a uscire di casa dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 18. Nucera, che lavora in un’agenzia di vigilanza, inoltre, potrà recarvisi comunicando gli orari ai carabinieri.

La stessa autorizzazione a uscire di casa per quattro ore vale anche per Filippo Ferri, Fabio Ciccimarra e
Salvatore Gava, assistiti dall’avvocato Valerio Corini e per Nando Dominici difeso da Maurizio Mascia

Più informazioni