Quantcast

Maltempo, frana sulla provinciale 225: Val Fontanabuona a rischio isolamento

Fontanabuona. Viabilità a rischio collasso e isolamento in Val Fontanabuona, per la nuova frana caduta sotto la strada provinciale 225 all’uscita del tunnel Bargagli-Ferriere, al momento unico collegamento con la vallata per i mezzi pesanti dopo il crollo del ponte di Carasco.

Lunedì mattina alle 11,30 l’assessore alle Infrastrutture della Regione Liguria Raffaella Paita e il commissario straordinario della Provincia di Genova Piero Fossati eseguiranno un sopralluogo e faranno il punto della situazione.

A causa della frana, estesa per una cinquantina di metri, il traffico in questo tratto della 225 si svolge a una sola corsia.

La frana, causata dall’ingente quantità di acqua che filtra dal sottosuolo non contenuta nemmeno dal pozzo recentemente scavato dalla Provincia a monte del tunnel, è avvenuta ieri mattina all’alba, all’imbocco della provinciale 225, 500 metri a valle dello sbocco in vallata del tunnel delle Ferriere (galleria Paolo Emilio Taviani). La stessa strada che in seguito al crollo del ponte di Carasco era accessibile solo da ponente.

La frana ha invaso parte della carreggiata, lasciandone libera un’altra parte: per questo tecnici e operai della Provincia di Genova hanno potuto tenere la strada aperta, pur istituendo un senso unico alternato.

Il Comitato Salviamo la Fontanabuona esprime “forte preoccupazione”. “Se il cedimento si allarga – si legge nella pagina Facebook – si rischia la chiusura totale della strada e l’isolamento della Fontanabuona per i mezzi pesanti”.

Foto scattata da Davide del Comitato Salviamo la Fontanabuona e postato sulla pagina Facebook.