Quantcast
Politica

Carlo Felice: bozza piano risanamento entro il 21 dicembre. Doria: “Stipendi e tredicesima regolari”

carlo felice

Genova. Una bozza per il risanamento entro il 21 dicembre e la conferma dei finanziamenti da parte del Comune di Genova. Questi i punti più importanti toccati dalla riunione, conclusasi poco fa, del Consiglio di amministrazione della Fondazione Carlo Felice.

Seguendo quanto già annunciato al Consiglio comunale, la Fondazione era chiamata ad assumere le decisioni conseguenti all’avvenuta conversione in legge del decreto Bray. Proprio per questo è stato deliberata l’adesione della Fondazione alle procedure previste per gli enti lirici all’articolo 11 del decreto.

Di conseguenza, il sovrintendente presenterà al Consiglio di amministrazione una bozza di piano di risanamento da sottoporre entro il 21 dicembre al commissario straordinario istituito dalla legge, in vista della stesura definitiva che dovrà essere adottata nel mese di gennaio.

Il sindaco Marco Doria ha ribadito che il Comune di Genova sta rispettando e rispetterà gli impegni assunti a sostegno del Carlo Felice, a cominciare dal contributo di due milioni e trecentomila euro, in larghissima parte già versato, che l’amministrazione comunale ha mantenuto inalterato rispetto a quello dell’anno precedente, malgrado le difficoltà del proprio bilancio e ha sottolineato come non siano giustificate le preoccupazioni sul regolare pagamento degli stipendi e della tredicesima.