Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Botte e soprusi anche in gravidanza. Genova: due casi di stalking

Genova. Per mesi ha perseguitato la sua compagna e l’ha picchiata. Le controllava il telefonino, gli sms, la pedinava e spesso l’ha mandata in ospedale per le botte ricevute. Per questo il giudice per le indagini preliminari Massimo Cusatti ha disposto l’allontanamento da casa di un ricercatore svizzero di 40, accusato di stalking nei confronti della compagna, una collega genovese.

E’ stata la stessa vittima a denunciare l’uomo agli agenti della squadra mobile genovese ai quali ha portato anche i numerosi referti medici a conferma delle percorse subite. Mercoledì il gip interrogherà l’uomo.

Ma per chi denuncia, c’è anche chi non trova il coraggio di farlo e allora spetta alle forze dell’ordine far emergere certe situazioni. E’ quanto hanno fatto gli agenti del commissariato di Prè che hanno messo nei guai un quarantenne. La compagna, nonostante i soprusi e le violenze domestiche andate avanti anche quando era in gravidanza non aveva mai trovato il coraggio di denunciarlo. I poliziotti venuti a conoscenza del caso, hanno utilizzato non le dichiarazioni della donna, ma quelle di familiari e conoscenti e l’uomo è stato allontano da casa e denunciato per maltrattamenti e stalking.